EFFICACIA AGOPUNTURA NELLE TENDINITI

January 27, 2021 Written by

AGOPUNTURA E TENDINITI

 L'agopuntura, nelle patologie  tendinee, (tendinite o tendinopatia) in genere, è più efficace, delle onde d'urto, della Tecar e delle infiltrazioni con steroidi, non solo per la notevole azione

antalgica edantinfiammatoria e l’induzione della secrezione di endorfine e cortisolo, ma anche per la stimolazione  della rigenerazione del tendine.

Fondamentali, inoltre, l’azione miorilassante e di riequilibrio posturale dell’agopuntura.  

L’agopuntura vibrazionale (diapasonagopuntura), per la sua profonda azione sulla psiche, è ancora più efficace, in quanto le tendiniti  non sono mere patologie meccaniche, ma

esercitano un ruolo primario i meccanismi neuro-sensoriali,  propriocettivi e  neuro-ormonali.

AGOPUNTURA E FUNZIONALITÀ UNITÀ MUSCOLOTENDINEA

Meccanismi che hanno un ruolo fondamentale sia nell'integrità che nella funzionalità dell'Unità Muscolo Tendinea, strettamente correlati al movimento Fegato e, quindi, allo stato psichico e emotivo del

paziente, che influenza la tensione dell'Unità Muscolo Tendinea stessa e dell'entesi, modulando così l'intensità dello stress meccanico.

Movimento su cui è molto efficace l’agopuntura vibrazionale (diapasonagopuntura).

Inoltre,  la depressione aumenta la sensazione dolorifica, abbassando la soglia del dolore. 

MIGLIORAMENTO NON SOLO SINTOMATICO

Ritornando alla teoria dell'iceberg, l'agopuntura nelle patologie  tendinee, ( tendinite o tendinopatia) agisce contemporaneamente, sia sulla punta visibile dell'iceberg, trattando la fase sintomatica,

ma ha anche un’azione  sulla  struttura tendinea, ripristinando il trofismo tendineo, riequilibrando i processi di degenerazione e rigenerazione, permettendo così un miglioramento non solo sintomatico.

La possibilità di agire non solo a livello sintomatico, ma anche ripristinando la struttura tendinea e agendo sulla componente psichica, modulando i meccanismi neuro-sensoriali,  propriocettivi e neuro-

ormonali e sulla componente posturale, suggerisce un ruolo primario dell'agopuntura, che la rende, probabilmente, superiore agli altri trattamenti.

Particolarmente indicata  l’agopuntura vibrazionale (diapasonagopuntura).

CIRCUITO VIZIOSO E DOLORE CRONICO

Nelle patologie  tendinee, (tendinite o tendinopatia) si genera un circuito vizioso: il dolore causa depressione che, a sua volta, causa amplificazione del dolore

Gli studi dimostrano che chi soffre di dolore cronico ha tre volte di più la possibilità di diventare depresso e viceversa chi è depresso,  ha tre volte più la possibilità di soffrire di dolore cronico.

Le statistiche dimostrano che i pazienti con dolore cronico e depressione ricorrono frequentemente alle cure mediche.

Il dolore, inoltre, spinge a limitare i movimenti e l’immobilità aggrava il dolore.

La stimolazione dolorosa ripetuta delle cellule e delle fibre nervose, che rilevano  e  trasmettono gli impulsi dolorosi, può modificare la struttura delle fibre e delle cellule nervose (rimodellamento) e

renderle più attive.

Pertanto, una stimolazione di per sé, non dolorosa, diviene dolorosa o il dolore viene percepito più intenso: la sensibilizzazione.

L’ansia e la depressione fanno percepire il dolore in modo più spiacevole.

In caso di dolore cronico, si può avere ansia anticipatoria.

La variazione di sensibilità al dolore spiega come il dolore possa persistere, anche  dopo la risoluzione delle cause.


Warning: count(): Parameter must be an array or an object that implements Countable in /web/htdocs/www.claudiocorbellini.it/home/templates/jf_couda/html/com_k2/default/item.php on line 260
Read 14 times Last modified on Wednesday, 27 January 2021 08:14
Login to post comments