ERNIE DISCALI E AGOPUNTURA

August 02, 2018 Written by

È  importante sottolineare il sempre più diffuso impiego del trattamento con agopuntura nelle patologie dei di­schi intervertebrali.

Il libro: "Neuroriflessoterapia personalizzata, trattamento dell'ernia del disco sintomatica" del dottor Aldo Barbiero e autori vari: ha posto le basi teoriche e cliniche per

un corretto approccio al trattamento con agopuntura dell'ernia discale sintomatica.

È il frutto di una ricerca, che ha dimostrato come l' agopuntura agisca in tali patologie, non solo sul dolore, ma anche sulle cause che lo determinano e favorisca il

riassorbimento dell'ernia.

LA RICERCA

La ricerca ha previsto l'esecuzione sia della Tomografia computerizzata, che della Risonanza Magnetica Nucleare, dell'ecografia e dell'elet­tromiografia, sia prima del

trattamento, sia con controlli a di­stanza.

La sintomatologia discale ha origine dalla destabilizzazione della cosiddetta unità spinale, costituita oltre che dai dischi intervertebrali, dalle faccette articolari vertebrali

e dai legamenti, causata da un meccanismo riflesso cutaneo-mio-fasciale.

L'instabilizzazione è curabile indipendentemente dall'ernia del disco e della colonna, che hanno un ruolo favorente, ma non scatenante in quanto, causando un

sovraccarico sulle strutture intervertebrali, facilitano l'insorgenza di una patologia discale.

 

LO STUDIO ECOGRAFICO

Lo studio ecografico, effettuato con sonde appositamente costruite, ha mostrato la presenza d'aree muscolari contratte ed edematose con fasci muscolari ispessiti,

localizzati incorrispondenza dei "Punti  dolorosi", evidenziabili con la digitopressione mirata.

Il quadro successivo alla seduta d'agopuntura mostra una riduzione dell'edema e la ri­duzione subitanea, delle dimensioni dei "Punti  dolorosi" .

Al termine della terapia, in genere, si riscontra una normalizzazione dell'ecostruttura o, comunque, un'ulteriore riduzione dell'edema e delle dimensioni dell'area

precedentemente rilevata.

 

IL MIGLIORAMENTO CLINICO

Il miglioramento clinico e sintomatico riscontrato è determinato dalla risoluzione del conflitto spaziale intervertebrale, responsabile della sintomatologia.

Infatti, in genere, l'ingombro determinato dalla fuoriuscita erniaria ha un ruolo meno rilevante, se non nei casi chirurgici.

 

LA RISONANZA E LA TAC

La Risonanza Magnetica Nucleare e la tomografia computerizzata hanno rilevato che le problematiche discali sono molto diffuse e che, nella maggior parte dei casi,

divengo­no sintomatiche o per cause scatenanti traumatiche, o dopo una situazio­ne stressante, in genere a distanza di un anno.

La ricerca ha rilevato come, nella patologia acuta sia importante il riposo, mentre in fase subacuta o asintomatica, è fondamentale l'esercizio fisico per ripristinare

l'efficienza mu­scolare.

L'associazione dell'agopuntura con la cinesiterapia, agisce favorevolmente sull'evoluzione della patologia.

Inoltre, la scomparsa del dolore e della contrattura rendono possibile una migliore esecuzione della riabilitazione muscolare.

 

L'INTERVENTO

L'intervento è consigliabile solo in caso di paralisi, interessamento delle vie sensitive, o quando la sintomatologia sia ribelle ad ogni terapia.

È importante, risolta la fase acuta, recuperare il tono muscolare, ricerche con elettromiografia hanno mostrato che l’agopuntura determina il ripristino di un armonico

assetto muscolare, che rende ottimale la distribuzione dei carichi tra vertebra e vertebra e, a questo punto, la muscolatura va potenziata.

Ricordiamo la tradizionale palestra, o meglio ancora, il metodo Pilates, che inventato a scopo terapeutico, è di gran moda, compare su tutti i media, ed è divenuto una

diffusa forma di fitness.


Warning: count(): Parameter must be an array or an object that implements Countable in /web/htdocs/www.claudiocorbellini.it/home/templates/jf_couda/html/com_k2/default/item.php on line 260
Read 431 times Last modified on Thursday, 28 November 2019 16:50
Login to post comments