BIMBO IN BRACCIO

March 30, 2016 Scritto da

Il 16-09 a Torino si è svolta la presentazione della metodica di fronte a una sala affollata: le iscrizioni erano chiuse da giorni, l'incontro sull'infertilità.
E' stata presentata la metodica di fecondazione assistita dolce, messa a punto dal Prof Menaldo Giovanni, Direttore del Centro Clinico San Carlo di ginecologia e procreazione assistita di Torino, con una personalizzazionedel piano terapeutico


I tassi di gravidanza molto elevati ottenuti con questa metodica innovativa (70% nel corso di due transfer cumulativi in donne sotto sotto i 40 anni, più del 40% in generale) sono stati presentati nel corso di Convegni, conferenze e Letture magistrali nazionali e internazionali.
il razionale di base di questo lavoro sta nel massimo rispetto della fisiologia della riproduzione imitando ciò che avviene in natura dove l'ovocita fertilizzato a livello del padiglione della salpinge, percorre per alcuni giorni la tuba prima di impiantarsi nell'endometrio uterino nel suo momento di massima recettività.
Per questo sono state apportate importanti modifiche rispetto alle tecniche tradizionali di FIVET-ICSI:
1) Stimolazione minima e sinergia di medicina naturale e gonadotropine a dosaggi particolarmente bassi.
2) Preparazione dei gameti maschili e femminili con sostanze di medicina naturale che migliorano qualitativamente la spermiogenesi e l'ovogenesi quali la maca polarizzata, dracontium, camu camu, huanarpo macho ecc noti sin dal tempo degli Inca per aumentare la fertilità non solo nella specie umana ma anche negli animali grazie ai loro alcaloidi, minerali, fattori antiossidanti ed all'attività poliendocrina e di riequilibrio su organi e apparati.

Per questo sono state apportate importanti modifiche rispetto alle tecniche tradizionali di FIVET-ICSI:
Sperm selection with Hyaluronic Acid and Phytotherapy treatment with Polarized Maca3) Aspirazione follicolare ecoguidata con ago sottile a doppia via e lavaggio dei follicoli per ridurre drasticamente la iperstimolazione (sio) e classificazione dell'endometrio in power doppler per individuare il giorno di massima recettività per l'embrio-transfer. 4) embrio-transfer ecoguidato nel giorno di massima recettività dell'endometrio uterino che varia da donna a donna (3/4/5/6 giorni dopo il pick up) allo stadio embrionale di morula e di blastocisti quando l'impianto ha più possibilità di riuscita. 5) Terapia di supporto omeopatica e fitoterapia per favorire l'instaurarsi della gravidanza e per evitare gonfiori e senso di pesantezza fastidiosi per la donna.
Abbiamo constatato che con questa metodologia oltre ad avere tassi di gravidanza molto più elevati, vengono nella maggioranza dei casi evitati fastidi fisici per la donna , si previene la sindrome da iperstimolazione ovarica e si riducono le gravidanze plurime.
Perchè bimbo in braccio, perchè questi risultati sono relativi, non al solo successo della fecondazione, ma al buon esito della gravidanza.
Molto utile l'abbinamento all'agopuntura e ancor più l'agopuntura vibrazionale (diapasonagopuntura) per la sua importante azione sulla psiche in questo momento particolarmente delicato per la donna.

 

Letto 116 volte Ultima modifica il Thursday, 11 October 2018 07:43
Devi effettuare il login per inviare commenti