EPATITE, MALATTIE INFETTIVE E AGOPUNTURA

May 20, 2019 Scritto da

La rinascita dell’agopuntura è legata ai buoni risul­tati ottenuti nel trattamento delle epidemie insorte al­la fine della guerra civile cinese.

 

L‘herpes zoster, trattato in fase acuta, risponde con percentuali che sfiorano il 100%, perché l’agopuntura evoca, in tale patologia, una risposta immunitaria par­ticolarmente rilevante; discreti, ma con percentuali mi­nori e, spesso, solo parziali, i risultati nelle algie post zoosteriane.

L’agopuntura è, pure, indicata nel trattamento di rini­ti, sinusiti, faringiti, cistiti e vaginiti croniche.

La terapia delle malattie infettive con agopuntura è probabilmente uno dei campi di applicazioni in prospet­tiva più importante.

Infatti, sia nelle patologie di origine virale, sia nel­le sempre più diffuse forme batteriche antibioticoresi­stenti, l’agopuntura, con la sua azione di stimolo e riequilibrio delle difese dell’organismo, si pone come un valido sostituto e sopratutto coadiuvante della terapia che­mioantibiotica. Inoltre, nei pazienti in antibioticoterapia, è utile per sostituire farmaci come gli antinfiammatori diminuendo il carico farmacologico.

E’ importante sottolineare questo ruolo fondamentale dell’agopuntura che, contrariamente ad altre medicine “alternative”, o come sarebbe più esatto “complementa­ri”, si può integrare con le terapie occidentali. Infat­ti, non richiede, come ad esempio, l’omeopatia, la so­spensione delle altre farmacoterapie occidentali, ma può loro affiancarsi, dando luogo, in alcuni casi, ad un si­gnificativo sinergismo di potenziamento, come negli antinfiammatorie cox 1.

L’epatite in Cina è curata comunemente con agopuntura con ottimi risultati; sono auspi­cabili ricerche in ambito universitario e ospedaliero, per valu­tarne l’efficacia clinica, riscontrata anche in occidente.

 

Letto 42 volte Ultima modifica il Monday, 20 May 2019 12:58
Devi effettuare il login per inviare commenti