AGOPUNTURA NELLE TENDINOPATIE DELLA CUFFIA DEI ROTATORI DELLA SPALLA

October 02, 2019 Scritto da

Tendinopatia cuffia rotatori chiamata anche  “sindrome da conflitto della cuffia dei rotatori”, o  “impingement di spalla”, o ancora “conflitto subacromiale”, è molto frequente, efficace l'agopuntura, in genere è una patologia del tendine del sovraspinato, ed in minor misura degli altri tendini della cuffia (sottoscapolare, sottospinato e piccolo rotondo). Quali sono le cause?

 Si ha un attrito  all’interno del canale coraco-acromiale dove scorre il tendine del sovraspinato determinando una lacerazione delle fibre tendinee.  Contribuiscono la postura, con ipercifosi dorsale e la brevità del legamento o  l’ipertrofia del processo coracoideo etc…) In questi casi  alcuni movimenti  in genere del tennis,  pallavolo o baseball – specialmente in caso di esecuzione non corretta degli stessi determinano, dato il ripetersi dello stimolo cronico degenerazione a carico delle fibre tendinee,  in fibrosi e possibili calcificazioni.

Il tendine del capo lungo del bicipite omerale deve farsi carico del deficit funzionale del tendine del sovraspinato, con possibile successiva tenosinovite dello stesso. Questi quadri sono chiaramente evidenziabili dall’ecografia.  Può essere interessata anche la borsa subacromiondeltoidea-

Nelle tendinopatie della cuffia dei rotatori si hanno dolori spesso intensi, quando vengono eseguiti da specifici movimenti in genere dell’abduzione e dell’elevazione  dell’arto superiore. Il dolore inizialmente è legato al movimento, in seguito può divenire anche notturno.

Nella tendinopatia cronica calcifica sono soprattutto le calcificazioni a causare il dolore, causa della risposta biologica infiammatoria finalizzata al loro riassorbimento. Le calcificazioni e rendono il tendine inestensibile in determinati zone e  in una determinata fase del movimento di abduzione ed elevazione, compare un blocco del movimento con dolore lancinante. La tendinopatia può interessare anche l’entesi: causa microlacerazioni tendinee che si calcificano: Il tendine diviene meno robusto e perde elasticità. Nel tempo si può avere la (peri)capsulite adesiva: l’ essudato infiammatorio – ad alto contenuto di fibrina - se la spalla non viene adeguatamente mobilizzata, evolve in tessuto connettivo aderenziale, che impedisce lo scorrimento dei tendini. Determinando  la cosiddetta “spalla congelata”, che, in genere, richiede moxaterapia.

L'agopuntura risulta molto efficace in un articolo successivo illustrremo il trattamento con agopuntura.

 

Letto 16 volte Ultima modifica il Wednesday, 02 October 2019 05:35
Devi effettuare il login per inviare commenti