AGOPUNTURA NELLE TENDINOPATIE DELLA CUFFIA DEI ROTATORI E NELLA SPALLA

October 02, 2019 Written by

La Tendinopatia cuffia rotatori ,chiamata anche  “sindrome da conflitto della cuffia dei rotatori”, o  “impingement di spalla”, o ancora “conflitto subacromiale”, è molto frequente,

efficace l'agopuntura, in genere è una patologia del tendine del sovraspinato, ed in minor misura degli altri tendini della cuffia (sottoscapolare, sottospinato e piccolo rotondo).

Quali sono le cause?

ATTRITO DEL CANALE CORACO-ACROMIALE

Si ha un attrito  all’interno del canale coraco-acromiale, dove scorre il tendine del sovraspinato, determinando una lacerazione delle fibre tendinee. 

Contribuiscono la postura, con ipercifosi dorsale e la brevità del legamento, o  l’ipertrofia del processo coracoideo etc…).

In questi casi  alcuni movimenti  in genere del tennis,  pallavolo o baseball – specialmente in caso di esecuzione non corretta degli stessi determinano, dato il ripetersi dello stimolo cronico

degenerazione a carico delle fibre tendinee, in fibrosi e possibili calcificazioni.

Il tendine del Capo Lungo del Bicipite Omerale deve farsi carico del deficit funzionale del tendine del Sovraspinato, con possibile successiva tenosinovite dello stesso.

Questi quadri sono chiaramente evidenziabili dall’ecografia.  

Può essere interessata anche la borsa sbacromiondeltoidea.

 

SINTOMI

Nelle tendinopatie della Cuffia dei Rotatori si hanno dolori spesso intensi, quando vengono eseguiti da specifici movimenti, in genere dell’abduzione e dell’elevazione  dell’arto superiore.

Il dolore, inizialmente, è legato al movimento, in seguito può divenire anche notturno.

 

TENDINOPATIA CRONICA CALCIFICA

Nella tendinopatia cronica calcifica sono soprattutto le calcificazioni a causare il dolore, a causa della risposta biologica infiammatoria, finalizzata al loro riassorbimento.

Le calcificazioni e rendono il tendine inestensibile. in determinati zone, e,  in una determinata fase del movimento di abduzione ed elevazione, compare un blocco del movimento con dolore

lancinante.

La tendinopatia può interessare anche l’entesi: causa microlacerazioni tendinee che si calcificano: il tendine diviene meno robusto e perde elasticità.

Nel tempo, si può avere la (peri)capsulite adesiva: l’ essudato infiammatorio – ad alto contenuto di fibrina - se la spalla non viene adeguatamente mobilizzata, evolve in tessuto connettivo

aderenziale, che impedisce lo scorrimento dei tendini.

Determinando  la cosiddetta “spalla congelata”, che, in genere, richiede moxaterapia

 

LA SPALLA

Per la spalla si è chiarita, grazie alle tecniche d’Imaging, quali l’ecografia e, ancor di più, la Risonanza, quella “nebulosa” , denominata, genericamente,: “Periartrite scapolo omerale

individuando specifici quadri patologici.

L'agopuntura è molto efficace nelle patologie della spalla.

La spalla, infatti, è un'articolazione delicata: nel corso dell'evoluzione, prima eravamo quadrupedi e, anche da bambini, iniziamo gattonando.

Questa trasformazione, assieme all'acquisizione delle abilità della mano, l'ha resa fragile, in quanto deve  potersi articolare in moltissime posizioni dello spazio.

 

LE PATOLOGIE DELLA SPALLA

Le patologie con prevalente componente dolorosa e infiammatoria, quali le tendiniti acute e croniche e l’ar­trosi trovano notevole beneficio dall’agopuntura e, quando è il caso, della

moxaterapia, cioè la stimolazione con il calore dei punti d’agopuntura.

Infatti, i quadri non chirurgici sono, secondo la Medicina Cinese, spesso inquadrabili nelle patologie da freddo e, pertanto, vanno trattate con il calore. 

Per ripristinare una buona mobilità, è molto importante l’associazione con specifici esercizi di ginnastica cinese, al fine di riabilitare la spalla.

Alcuni mi sono stati inseganti da un Docente di Medicina Cinese, che era venuto a Pavia,  al Corso di Perfezionamento Universitario che coordinavo.

Gli esercizi possono essere abbinati alle te­rapie fisiatriche occidentali.

 

LE RICERCHE

L’efficacia dell’agopuntura in queste patologie, è stata confermata dalle ricerche.

Ad esempi, uno studio tedesco, in cui i pazienti ignorava­no se venisse loro effettuata agopuntura vera o simulata, su 52 atleti affetti da tendinite della cuffia dei rotatori, ha rilevato un

significativo miglioramento nei soggetti trattati con agopuntura, rispetto al gruppo di controllo in cui l’ago non trapassava la cute.

 

Read 164 times Last modified on Monday, 25 November 2019 17:10
Login to post comments