AGOPUNTURA E TENDINITE TENDINE D’ACHILLE

October 09, 2019 Scritto da

L’agopuntura è estremamente efficace nella terapia del tendine d’Achille,  oltre ad agire in senso antidolorifico ed antinfiammatorio, deve essere usata per migliorare il trofismo del tendine, sia  attraverso una corretta stimolazione dei punti locali che dei punti di riequilibrio generale, inducendo la rigenerazione del tendine.

Infatti, dopo una prima fase di infiammazione, si ha un danneggiamento della struttura del tendine.

 RUOLO DEL TENDINE D’ACHILLE

 

ELEMENTI ANATOMICI PREDISPONENTI

 

ATTENZIONE AGLI ANTIBIOTICI

 

COME SI MANIFESTA?

 

l’ecografia

 

LA TERAPIA

 

IL DECORSO

 

RUOLO DEL TENDINE D’ACHILLE

Il tendine di Achille determina la flessione plantare del piede, nella fase del calcagno nel sollevamento da terra; la tendinite del tendine d’Achille è, pertanto, molto frequente in ballerine, mezzofondisti e i maratoneti.

Un fattore importante sono calzature e stivali inadeguati, che causano un attrito posteriore con il tendine, producendo forze  che possono determinare microlesioni: come nei  calciatori e sciatori, o chi cammina a lungo con gli scarponi.

Il sovraccarico del tendine è causato, anche, dai  repentini cambi di ritmo e di velocità, come avviene nei calciatori, o in atletica, scattando ai blocchi di partenza, nonché dai salti ripetuti, come nella pallavolo, basket o ballo.

Il tendine di Achille è quasi sempre interessato nelle ballerine, come ho riscontrato curando le ballerine della Scala, infatti, quando il calcagno si solleva da terra, ha un ruolo determinante nella fase di spinta, intervenendo nella flessione plantare del piede.

Dannosissimi, poi, i salti ripetuti, che sollecitano in modo  molto intenso e innaturale le fibre del tendine di Achille. La tendinopatia achillea, nella mia esperienza, con le ballerine della Scala è, infatti, causata dal sovraccarico determinato dai sollevamenti ripetuti e prolungati sulle punte dei piedi. Il tutto aggravato dall’ansia da prestazione, che interferisce sul tono tendineo.

 

ELEMENTI ANATOMICI PREDISPONENTI

Il piede cavo, piatto o pronato, favoriscono l’insorgenza di tendinite, perché l’inserzione del tendine rispetto al calcagno non è ottimale.

 

ATTENZIONE AGLI ANTIBIOTICI

Gli antibiotici fluorochinolonici   possono causare non solo tendiniti, ma anche rotture del tendine achilleo. Insorge dolore al tendine d’ Achille, in genere ingrossato, sia per la presenza di un versamento intorno al tendine, sia per l'ispessimento focale del tendine stesso; può essere presente rossore e calore al termotatto.

 

COME SI MANIFESTA?

Obiettivamente spiccata dolorabilità; nel caso di entesopatia, il dolore interessa anche la regione posteriore del calcagno, e si riscontra spiccata dolorabilità dell'entesi.

La giunzione osteo-tendinea od osteo-legamentosa, la zona in cui il tendine si ancora all'osso; da un punto di vista funzionale, l'entesi è il luogo dove si concentrano le forze meccaniche

Possibile anche  borsite retrocalcaneare e sottocutanea, con dolore che si irradia alla pianta del piede.

Inizialmente il dolore  appare solo con il carico, successivamente anche a riposo, e può far anche zoppicare.

Se non si interviene per tempo diminuisce la forza, causa la degenerazione tendinea.

 

l’ecografia

 Si possono rilevare:

  • Incremento dello spessore del tendine con ipoecogenicità diffusa
  • Tendine tumefatto fusiforme e/o nodulare con aree di disomogeneità ecostrutturale
  • Calcificazioni o ossificazioni intratendinee.
  • Paratenonite: ispessimento ed incremento vascolarizzazione del paratenonio (il tessuto adiposo areolare che circonda il tendine), versamento sinoviale peritendineo  e sottocutaneo.
  • Borsite retro e pre-calcaneare
  • Microcalcificazioni entesopatiche.

 

LA TERAPIA

Secondo la Medicina Cinese occorre rimuovere la stasi di energia e sangue e i fattori patogeni, localizzati nei Meridiani Tendino Muscolari, nella rete dei capillari luo e nei luo profondi.

Fondamentale rafforzare il tendine achilleo, rinvigorendo l’energia e il sangue.

Si trattano, oltre ai punti locali, Punti ad azione generale; utile aggiungere  LR-3 taichong; quest’ultimo “giova” al tendine achilleo, riducendone la tensione ed al contempo rinvigorendolo. Accoppiato al punto 34 VB yanglinquan, che agisce su tutta la muscolatura, non solo striata, ma anche liscia, determinando un tono ottimale.

In tutti e in particolare per le ballerine e gli atleti, che hanno ansia da prestazione, eccellente l’agopuntura vibrazionale (diapasonagopuntura) efficacissima sui tendini e riequilibrante la psiche.

 

 IL DECORSO

Una volta risolto il dolore e l’infiammazione che lo sosteneva, con un  trattamento che, in genere, nella tendinite achillea richiede una decina di sedute di agopuntura, è possibile la ripresa delle consuete attività,  fondamentale una ripresa progressiva. Se  ricompaiono il dolore e l'infiammazione,  siamo di fronte a significative alterazioni  per cui il tendine, causa la ridotta resilienza per le alterazioni strutturali, si infiamma  facilmente.

In questi casi l'agopuntura, oltre ad agire in senso antalgico ed antinfiammatorio, deve proseguire, per migliorare ulteriormente il trofismo del tendine,  passando da sedute bisettimanali a settimanali, poi ogni due settimane, per giungere ad una completa guarigione.

Occorre dare al tendine il tempo necessario a rigenerarsi.

Letto 7 volte Ultima modifica il Wednesday, 09 October 2019 16:03
Devi effettuare il login per inviare commenti