FISIOPATOLOGIA ENERGETICA DEL FEGATO

January 10, 2020 Written by

Secondo la Medicina Tradizionale Cinese il Fegato fa scorrere armoniosamente l’energia, funzione che i Cinesi definiscono agevolare.

Il qi energia è alla base del movimento,  se il flusso è armonioso i movimenti sono fluidi.

Il Fegato è il magazzino del sangue: la funzione di stoccaggio.

La notte si ha la depurazione del sangue, anche psichica, attraverso il sogno: per questo risvegliare le persone durante i sogni è destabilizzante.

I Cinesi affermano: il Fegato controlla i muscoli e i tendini.

Tradotto in termini Occidentali, il Fegato controlla la funzione la contrattilità.

 IMMAGINAZIONE E INCONSCIO

L’immaginazione che ci apre gli orizzonti uscendo  dal “Qui e ora”  mettendo in contatto lo Shen: con l'inconscio.

Le tensioni psichiche e lo stress reiterato, danneggiano lo Hun.

Il Ben Shen ( l’ elemento psichico) del Fegato Hun,  l'anima vegetativa, la componente dello Shen, che permette il suo stesso estrinsecarsi; è la fantasia, l'anima eterea, ma, nel contempo, è

an­che la capacità di programmare e di pianificare.

Il Su Wen, Testo fondamentale della Medicina Tradizionale Cinese affer­ma che : "Il Fegato è il generale, che definisce e decide la strategia".

Alla Colecisti invece sono relative le capacità tat­tiche, come suggerisce il suo decorso a zig zag.

Secondo la Tradizione, quando un uomo muore, lo Hun, sarebbe meglio dire gli Hun, perché sono tre, come i tre livelli della vita interiore: spirituale, mentale e motiva, si stacca, tornando ad un

mondo di energia non materializzata, mentre il Po, relativo al Polmone, rimane attaccato al corpo.

 

La primavera è  legata al "Fegato ", la cui alterazione de­termina caratteristiche sindromi, tra cui la depressione.

 

LA RABBIA

La  rabbia è l'emozione del Fegato.

Da un lato la rabbia nuoce al fegato, viceversa un paziente con problemi di Fegato, tende ad arrabbiarsi.

Il paziente diviene rigido come una corazza muscolo-tendinea.

Si determina il quadro clinico

 

TENSIONI E CONTRATTURE

Sono soprattutto le tensioni derivanti dalla stasi di qi di Fegato, quelle su cui agisce il punto hui dei tendini, GB-34 Yanglingquan, che riduce anche le tensioni psichiche ed il nervosismo,  con un

incremento del GABA nel liquor cefalo-rachidiano.

Importante il sangue del Fegato, perché nutre lo hun, mettendolo in grado di tradurre in azione i suoi piani e realizzare gli obiettivi.

 

Infatti, la Medicina Tradizionale Cinese mette il coraggio in relazione con la Vescica Biliare, è il Fuoco della Vescica Biliare che spinge le azioni eroiche, è anche la responsabile delle strategie.

Il Fegato è in relazione con gli occhi” permettendo la visione d'insieme della realtà interiore ed esteriore”.

Il Fegato agevola il libero fluire dell'energia nel corpo, modernamente facilita il decorso degli impulsi elettromagnetici dell'organismo; la direzione è ascendente, non esiste un

movimento controcorrente, la sua alterazione è la risalita tumultuosa senza controllo, in luogo del fluido scorrere dell'energia.

È in relazione alla  emotività.

 

 STAGNAZIONE DEL QI DI FEGATO

Causa problematiche che interessano vari organi dell’organismo, ad esempio ristagno a livello dell’Utero, con dolori mestruali e repressione della emotività.

 Pazienti con  ristagno dell’energia del Fegato riferiscono distensione e­pigastrica, dell'ipocondrio e dell'addome.

Caratteristica delle patologie dell’organo Fegato sono i rapidi muta­menti :come rash cutanei,  improvvisi tinniti, esplosioni di colle­ra, sino al collasso e al coma.

In caso di deficit dello Yin di Fegato, per il deficit del sangue si hanno mestruazioni scarse.

Il Fegato ha una funzione di stoccaggio del sangue, con possibilità di mobilizzazione, a seconda delle necessità del corpo.

Durante la notte è ipotizzabile che svolga, mediante i sogni, che sono  a lui correlati, una funzione di depurazione del sangue, inteso anche con valenza psichica, la cui importanza spiega come sia

estremamente dannoso essere ripetutamente svegliati nei so­gni.

 

PSICHISMO

È in relazione all'ira e, secondo il Maciocia, al senso di col­pa.

In caso di catarri una violenta risalita dell’energia del  Fegato, può provocare ictus ce­rebri.

Il Fegato regola la contrattilità muscolo tendinea, si manifesta nelle unghie  e l'organo di senso cor­relato sono gli occhi.

 

FEGATO E VENTO

È sensibile al vento, che però non attacca direttamente il Fegato (attacca infatti la porzione difensiva  del Polmone), ma può aggravare lo stato del cosid­detto Vento interno del Fegato, con

rischio di ictus.

Il Vento causa rigidità nucale e cefalee, agitando il sangue immagazzinato nel Fegato, determina rash cutanei im­provvisi, che mutano rapidamente localizzazione, come nell'orti­caria.

 

INIZIO IMPROVVISO

L'inizio improvviso ed i rapidi cambiamenti, sono tipici del Vento come fattore patogeno.

 

CORRISPONDENZE

Sono correlati al fegato l'irritabilità, la collera, la primave­ra, il sapore agro ed il colore verde.

Gli occhi verdi o azzurri blu, sono segno di una costituzione Fegato e quindi di irritabilità.

 

La Grande Circolazione Energetica termina con il canale del Fegato e, nel caso si voglia stimolarla, si può agire, stimolando l'ultimo pun­to del Fegato ed il primo del Polmone, punto iniziale della

circolazione energetica.

 

Read 479 times Last modified on Friday, 10 January 2020 08:12
Login to post comments