LA RECENTE STORIA DELL'AGOPUNTURA

July 09, 2020 Written by

LA TRASMISSIONE DEL SAPERE

L'agopuntura veniva trasmessa familiarmente di padre in figlio.

Anticamente, il figlio primogenito  non poteva esercitare, prima della morte del genitore; non esistendo figli maschi, anche le figlie potevano diventare medico, ma solo dopo la menopausa.

Questo purtroppo ha determinato la perdita di numerose conoscenze, in seguito alla prematura scomparsa del capofamiglia.

Il declino della civiltà cinese, dovuto dal crollo dei valori di riferimento, a causa delle guerre dell'oppio e della colonizzazione straniera, determinò il progressivo abbandono della Medicina Tradizionale Cinese,

cui seguì un rilancio, dopo la fine delle guerre civili. Infatti, nel paese, devastato dall'invasione giapponese e dalla guerra civile, si svilupparono  numerose epidemie, trattate con successo dai medici

tradizionalisti, essendo quelli di formazione occidentale fuggiti a Formosa.

La scarsità dei mezzi aveva determinato l'uso nell'"Armata Rossa",  dell'agopuntura e della fitoterapia, specialmente nel trattamento della malaria;  già nel 1928, ancor prima di salire al potere, Mao

esortava i medici di formazione occidentale e tradizionale, a collaborare per la salute del popolo cinese.

L'agopuntura fu riorganizzata in ambito Universitario ed Ospedaliero.

L'ACCADEMIA DI PECHINO

Nel 1955, anno della rifondazione dell'Accademia di Pechino, operavano in Cina più di 300.000 agopuntori.

Lo stretto rapporto con il Maoismo, se da un lato portò ad un notevole impulso allo studio dell'agopuntura, come strumento diagnostico terapeutico proprio della cultura cinese, determinò, peraltro,

esagerazioni, quali l'affermazione che con l'agopuntura e la lettura del pensiero di Mao, i muti potessero parlare.

È doveroso precisare che l'agopuntura è utile, solamente nella cura dell'afasia e della disartria, dopo ictus cerebri,  soprattutto nel caso che si intervenga in una fase precoce.

La diffusione della Medicina Cinese è legata alla fine dell’isolamento e all'apertura della Cina al mondo ed ebbe una accelerazione, quando nel 1972, uno dei più famosi giornalisti americani, James Reston,

recatosi in Cina, al seguito dell'allora Presidente Nixon, fu operato, con successo, di appendicite, con un’anestesia con agopuntura.

 

Read 15 times Last modified on Thursday, 09 July 2020 06:11
Login to post comments