TIROIDITE DI HASHIMOTO , DIAPASON E OMOTOSSICOLOGIA

August 10, 2018 Scritto da

 L’agopuntura tratta con successo la tiroidite di Hashimoto.

  La tiroidite di Hashimoto è la prima causa di ipotiroidismo primario colpisce il 5-15% nelle donne ed il 1-5% negli uomini.

 E’ una malattia autoimmune, caratterizzata da una cronica infiltrazione linfocitaria e dalla frequente evoluzione verso l’ipotiroidismo. Sono presenti autoanticorpi: anti-tireoperossidasi (anti-TPO) e anti-tireoglobulina (anti-TG), fondamentali per la diagnosi.

 La tiroidite di Hashimoto è l'infiammazione della tiroide più diffusa, frequentemente trattata con agopuntura.

La forma acuta, poco frequente determina una rapida distruzione ghiandolare con liberazione nel sangue di ormoni tiroidei: la tiroide in genere è dolente, ingrossata e si manifestano i sintomi tipici dell'ipertiroidismo :tachicardia, astenia, dimagramento, febbre, insonnia etc...

 Nella maggior parte dei casi invece l'esordio è lento e spesso asintomatico o paucisintomatico, infatti per molto tempo la tiroide può mantenere una normale produzione ormonale ed i sintomi insorgono solo quando c'è l'evoluzione verso l'ipotiroidismo.

 Occorre eseguire periodicamente controlli ormonali. I sintomi tipici dell'ipotiroidismo sono il facile affaticamento, umore depresso, intolleranza al freddo, difficoltà di concentrazione, perdita dei capelli. Concomita spesso anche un ingrossamento della ghiandola (gozzo) che progressivamente diviene più dura alla palpazione, che deve essere valutato ecograficamente. Nella donna sono frequenti le irregolarità mestruali. L'associazione

 Si possono trattare con l'agopuntura sia gli ipertiroidismi sia gli ipotiroidismi di media entità, ovvero tanto le tiroidi che funzionano eccessivamente o poco. Ottimi gli effetti dell'agopuntura sulla tiroidite e nelle forme autoimmuni, come, appunto, la tiroidite di Hashimoto, dove l'agopuntura agisce sia i disturbi, sia modulando la risposta immunitaria, agendo a livello psiconeuroendocrinologico potendo, in tal modo, agire sulla progressione della patologia.

 Appare infatti solo una soluzione tampone quella di affidarsi unicamente alla terapia sostitutiva ormonale che mette fuori gioco i meccanismi di autoregolazione, che invece, l’agopuntura tende a riequilibrare.

 Ancora più efficace, specialmente sulla componente psichica, l'agopuntura vibrazionale (diapasonagopuntura) che abbina all'agopuntura diapason, che riproducono il suono della campane terapeutiche tibetane.

In caso di intolleranza ai farmaci è possibile associare un rimedio omotossicologico o specifici probiotici.

 L'associazione con l'omotossicologia è spesso utile in agopuntura.

Uso spesso anche l'abbinamento con i probiotici.

 

Letto 252 volte Ultima modifica il Thursday, 11 October 2018 12:45
Devi effettuare il login per inviare commenti