AGOPUNTURA E TUNNEL CARRPALE

June 20, 2019 Scritto da

Al Congresso di Genova sono stati presentati i risultati positivi riscontrati da molte ricerche nella terapia con agopuntura del tunnel carpale.

La sindrome del tunnel Carpale interessa quasi il 2% degli italiani, soprattutto donne (rapporto donne/uomini di 4 a 1) e nella fascia di età tra i 50 e i 60 anni ne soffre. La familiarità costituisce un fattore di rischio per lo sviluppo della sindrome. Altri fattori predisponenti sono condizioni fisiologiche come la gravidanza e la menopausa, nonché malattie come il diabete, l’obesità, l’artrite reumatoide e l’osteoartrosi.

La sindrome del tunnel Carpale interessa il nervo Mediano al polso. E un problema interessa lo stretto passaggio del polso denominato Tunnel Carpale attraverso il quale scorrono nove tendini e il nervo Mediano. Il tunnel Carpale è delimitato dalle ossa del polso (carpali) e dalla struttura fibrosa del legamento traverso del carpo

Essendo le pareti del tunnel Carpale rigida  in quanto è delimitato da ossa e legamento) qualsiasi aumento delle dimensioni del tessuto nel canale ( ad esempio imbibizione in gravidanza) o restringimento del canale comprime (Nervo Mediano) contenute nel canale determinandone quindi la sofferenza (la sindrome del tunnel Carpale, appunto).

 I sintomi sono:

- Senso di intorpidimento e di formicolio in una o entrambe le mani, accompagnato frequentemente da dolori acuti irradiati al braccio o alla spalla.

- Debolezza nel flettere l’indice, il medio e il pollice.

- Sensazione di dolore in una o in entrambe le mani.

- Frequente caduta di oggetti afferrati.

- Riduzione delle  abilità motorie delle dita.

Si ottengono ottimi risultati con l'agopuntura , anche in pazienti precedentemente trattati chirurgica­mente con scarsi risultati.

Nel primo congresso organizzato a Brescia dalla locale società fu presentata una ricerca collettiva sulla terapia con agopuntura del tunnel carpale, che confermava gli ottimi risultati dell’agopuntura in questa sindrome che è pertanto consigliabile sia come primo intervento per evitare se possibile intervento, sia in caso di insuccesso dell’intervento chirurgico.

Letto 44 volte Ultima modifica il Thursday, 20 June 2019 14:41
Devi effettuare il login per inviare commenti