FREDDO, CORONAVIRUS E AGOPUNTURA

October 29, 2020 Written by

Il freddo causa o favorisce molteplici patologie, che possono essere trattate con successo con l’agopuntura e ancor meglio con l’agopuntura vibrazionale (diapasonagopuntura).

È noto che l'influenza e altre malattie infettive diventano più contagiose, per la minore efficienza dei nostri  meccanismi difensivi con il freddo.

Classico esempio la polmonite a frigore, riconosciuta come malattia professionale, per le esposizioni al freddo durante il lavoro, quali ad esempio restare chiusi in una cellula frigorifera.

Lo stesso per il Coronavirus si  virulenta con il freddo, virulentazione che stiamo affrontando in questo autunno.

Si è avuta una ripresa dei contagi, da  Coronavirus, dei pazienti sintomatici e dei ricoveri in Rianimazione e riscontriamo l’aumento della carica virale nei tamponi, carica che era molto ridotta in estate.

Miei collaboratori mi riferiscono di studi che dimostrano l’efficacia nel ridurre i contagi di aumentare le temperature nei luoghi chiusi ad almeno 26 gradi, nel ridurre la contagiosità del

Coronavirus.

Bisogna agire sia nei confronti del virus, sia nell’aumentate le difese:

Fondamentale, nell’esperienza mia e dei miei collaboratori, l’assunzione in ogni caso di vitamina D e di vitamina C, nel caso che non l’assumiamo in modo adeguato con l’alimentazione.

Utile l’assunzione di appositi probiotici che aumentano le difese immunitarie nei confronti dei virus.

Importante per le nostre difese una buona condizione psicofisica, la chiusura delle palestre, dove pare che si sia verificato un solo caso a livello nazionale, purtroppo, diminuisce le nostre difese come la

diffusa demoralizzazione.

Sopravvivere nel terrore ci indebolisce.

Come raccomandazioni ricordiamo l’importanza di evitare contatti stretti, soprattutto i sovraffollamenti dei mezzi pubblici che devono essere evitati in tutti i modi, sia con controlli , sia non solo con il

ricorso al lavoro al distanza, ma con lo scaglionamento delle entrate e delle uscite e aggiungendo i mezzi privati attualmente inattivi per le limitazioni del Coronavirus.

Mangiare con gli amici e i parenti non conviventi è da evitarsi.

L’essere in quattro al tavolo riduce la possibilità di contagio, ma, se non si è conviventi o coppie, è da evitarsi tassativamente, come viaggiare in macchina con persone con cui non si hanno rapporti

stretti senza mascherina.

Ancora peggio feste e matrimoni, dove si incontra e si mangia con persone che non frequentiamo, abitualmente.

Le feste finalmente vietate.

Non parliamo delle code all’impianti di risalita; evidentemente l’esperienza dell’anno scorso non è servita a nulla.

 

VALUTIAMO IL TUTTO ALLA LUCE DELLA MEDICINA CINESE

É fondamentale, per capire la Medicina Cinese, la conoscenza dell'eziopatogenesi delle malattie, della semeiologia e della diagnostica.

Testo fondamentale lo Shang Han Za Bing Lun, in cui è strutturata la teoria dei 6 livelli di progressione dell'attacco da vento freddo.

Il libro fornisce ai medici importanti indicazioni su come curare con l'agopuntura.

 

LA RICETTIVITA' DEL PAZIENTE

La Medicina Cinese non prende in considerazione unicamente il binomio agente eziologico-malattie organiche, ma indaga la ricettività del paziente, legata sia a fattori genetici, che alla psiche e ai fattori

meteorologici.

Tale impostazione non è estranea alla nostra cultura medica, ad esempio lo stesso Kock, scopritore del Micobatterio responsabile della tubercolosi, per rendere recettive le galline alle infezioni, le

esponeva al freddo.

Come precedentemente scritto nella Medicina Legale trova posto la cosiddetta "Polmonite a frigore" , legata ad importanti perfrigerazioni, quali ad esempio il rimaner chiusi in celle frigorifere, in quanto il

freddo diminuisce le resistenze e le difese organiche.

L' agopuntura più l’agopuntura vibrazionale (diapasonagopuntura) migliorano le difese del nostro organismo.

L'agopuntura fu rilanciata, dopo un periodo in cui era scarsamente usata, per i successi nel trattare le epidemie insorte alla fine della guerra civile.

 

PARALISI FACIALE

Abbiamo anche la paralisi faciale da freddo o paralisi di Bell, frequente anche in estate, dopo esposizione a correnti o per uso incongruo dell'aria condizionata, della cui terapia come neurologo-

agopuntore, ho notevole esperienza.

Si ottengono notevoli successi  con l'agopuntura nella paralisi faciale da freddo o paralisi di Bell, anche in forme che non hanno risposto alle altre terapie.

Ottima l’agopuntura vibrazionale (diapasonagopuntura).

 

CURIOSITA'

Studi Russi hanno individuato che l’andamento ciclico delle epidemie, non è determinato solo dall'aumento di soggetti con mancanza di difese immunitarie, nei confronti di un determinato agente

infettivo, ma presenta picchi in corrispondenza delle tempeste magnetiche solari.

Lo stesso andamento è stato riscontrato negli animali, da veterinari di Ferrara.

Gli influssi cosmici, osservati da questa prospettiva, perdono la loro indeterminatezza e la loro aura magica e si aprono a studi scientifici.

 


Warning: count(): Parameter must be an array or an object that implements Countable in /web/htdocs/www.claudiocorbellini.it/home/templates/jf_couda/html/com_k2/default/item.php on line 260
Read 45 times Last modified on Thursday, 29 October 2020 14:59
Login to post comments