FARMACOLOGIA CINESE

May 18, 2020 Written by

Per completare il panorama della Medicina Tradizionale Cinese,  è indispensabile parlare della Farmacologia Cinese.

La sua origine, risale agli albori della civiltà, la sistematizzazione al primo millennio a.C., durante il periodo degli Stati Combattenti.

Si tratta di una tradizione antichissima e, la maggior parte delle ricette cinesi, garantisce un'esperienza secoli o millenni, alla ricerca della massima efficacia e del minimo di effetti collaterali.

La Farmacologia cinese, pur essendosi sviluppata successivamente a quella di altre civiltà, infatti sono stati ritrovati papiri egiziani e tavolette mesopotamiche, risalenti al secondo millennio a.C., ha delle

caratteristiche particolari, che giustificano la sua importanza.

Fa parte della Medicina Cinese e è, pertanto, frutto di un pensiero ininterrotto, per implementazione progressiva, che ha determinato la raccolta della più vasta casistica clinica  mondiale .

L'efficacia dei rimedi e delle ricette tradizionali, è stata confermata dalla moderna sperimentazione.

Inoltre, sono stati isolati molti principi attivi, che porteranno a nuovi farmaci.

Sono, tuttora, utilizzate oltre 7.000 sostanze.

 

RIMEDI E RICETTE

Fondamentale l'associazione dei rimedi in ricette, al fine, sia di sinergismi terapeutici, che della riduzione degli effetti collaterali.

L'interazione tra il pensiero medico occidentale e quello cinese tradizionale, sta determinando l'elaborazione di nuovi modelli biologici complessi.

In particolare, la Medicina Occidentale può trarre spunti estremamente interessanti dal pensiero Cinese, che si incentra sullo stato di salute e, non, sulla malattia.

Infine, la visione olistica della Medicina Tradizionale Cinese spinge la Medicina Occidentale a riscoprire la visione d'insieme, persa nel tempo.

 

LA STORIA

Anche la storia della F.C., può essere fatta risalire alla preistoria, alla nascita della cultura e civiltà cinesi, ad opera dei due leggendari Imperatori Shennong e Huang Di.

Shennong " Il Divino Coltivatore", avrebbe sperimentato le virtù di cento piante su sé stesso.

Il primo testo, lo “SHENNONG BEN CAO JING”, fu scritto da autore ignoto, nel periodo intorno alla nascita di Cristo, vi sono descritti 365 rimedi, 365 come i punti d'agopuntura classici e  i giorni

dell'anno, 252 di origine vegetale, 67 animale e 46 minerale.

Per la prima volta, viene usato il termine BEN CAO, tradotto come Materia Medica, ad indicare un testo, che comprenda, sia informazioni farmacognostiche, sia le modalità d'impiego dei rimedi.

Nel successivo SHENNONG BENCAO JING JIZU, vengono descritti 730 rimedi.

 

SUN SI MIAO

Nello stesso periodo, SUN SI MIAO (581-682) porta il numero dei rimedi ad oltre 800, ma il suo merito principale fu di aver composto oltre 6.000 ricette, sostenendo, inoltre, la necessità di

personalizzare la terapia.

Vengono descritte cure per il gozzo, il beri beri, il rachitismo, il diabete e la lebbra.

Fu chiamato il "Re delle erbe".

Durante la dinastia TANG (619-907), si ebbe un notevole sviluppo, che portò alla fondazione dell'ACCADEMIA IMPERIALE di MEDICINA, con all'interno un Orto Botanico.

Fu fondata una commissione, al fine di sistematizzare la Farmacologia, e, tra il 657 ed il 659, venne scritto il TANG BEN CAO, che trattò 864 sostanze medicinali.

Durante la dinastia MING, LI SHIZHEN scrisse il BEN CAOGANGMU, di 52 volumi con 1892 rimedi, che stila una classificazione definitiva dei farmaci, con descrizioni dettagliate, dalla raccolta, alle

preparazioni, proprietà ed indicazioni ; costituendo la prima enciclopedia cinese di botanica, zoologia, mineralogia, metallurgia e medicina, tradotta in tutte le lingue principali.

In seguito, vennero scritti altri importanti testi, poi, con il decadere del Celeste Impero, decadde tutta la Medicina Cinese, che risorse alla fine delle guerre civili.

Read 16 times Last modified on Monday, 18 May 2020 06:53
Login to post comments