ACUFENI  E SINDROMI CON ACUFENI

Gli acufeni, conosciuti anche come “tinnito“, sono percezioni sonore generalmente di tonalità acuta trattabili con agopuntura: i pazienti riferiscono fischi, ronzio o  scampanellio, percepiti in assenza di rumori esterni, che, anzi, possono servire da mascheramento.
La causa può essere nell’orecchio (cause otogene), oppure fattori esterni all’orecchio:
Problematiche dell’orecchio  quali: ipoacusia, presenza di cerume o corpi estranei, otiti,  sino al neurinoma acustico-vestibolare e al conflitto neurovascolare.
Effetto collaterale di farmaci (acufene ototossico).
Può essere secondaria all’esposizione a suoni di elevato volume.
Giocano un ruolo sia lo Stress  che le problematiche dell’articolazione temporomandibolare, come le contratture muscolari.
Possono dipendere da cause sistemiche: cardiovascolari e neurologiche, come nella sclerosi multipla.
Trattata a parte la Sindrome di Ménière, nell’articolo sulle vertigini.
Gli acufeni vengono classificati da “lieve” a “catastrofico”  a seconda delle conseguenze sulla qualità di vita, importante ad esempio l’interferenza con il sonno e  le normali attività quotidiane.
Quando è possibile si tratta la causa che ha determinato l’insorgenza degli acufeni,
Nel caso che non sia individuabile una causa si parla di acufene idiopatico.
La terapia si basa generalmente su trattamenti che mirano a spegnere l’informazione sonora a livello cerebrale (habituation) e a toglierne la percezione allarmante, sia servendosi dei cosiddetti “rumori bianchi” per mascherare il messaggio sonoro.

Gli acufeni in cui non sia possibile rimuovere le cause, sono un disturbo difficile da trattare sia con la medicina occidentale che con  l’agopuntura, che, comunque, nella mia esperienza, è il trattamento più efficace. Rispondono meglio i giovani e nelle persone e gli acufeni  relativamente recenti.
Gli acufeni sono molto fastidiosi e, in genere, mal sopportati perché vengono percepiti dal cervello come un segnale d’allarme.  Molto indicata pertanto la diapasonagopuntura (agopuntura vibrazionale) che agisce in maniera estremamente importante sulla componente psichica degli acufeni, rendendo, quindi, ancor più efficace il trattamento con agopuntura.
L'agopuntura è indicata  anche nelle vertigini da sindrome di Ménière, caratteriz­zata, anche, da senso di stordimento, acufeni, ipoacusia variabi­le.
 
ACUFENI
Presentiamo l’esperienza del dottor Franco Cracolici:
Da almeno otto anni la letteratura scientifica rileva il ruolo crescente dell'agopuntura nella terapia degli acufeni.
 
RISULTATI
82 pazienti sono stati trattati con Medicina Integrata presso l'Ospedale di Pitigliano.
Il 70% era già stato trattato con terapie convenzionali
Agopuntura associata ai microsistemi, cioè auricoloterapia, craniopuntura e altri.
 
RISULTATI OTTENUTI:
Miglioramento 41,6
Miglioramento significativo 41,6
Miglioramento molto  significativo o risoluzione 8.4
Nessun risultato 8,4
 
INDICAZIONI
Occorre evitare:
l’elevato uso di spezie
il fumo eccessivo
lo stress
l’uso eccessivo cellulare
la musica techno o simili
 
Consigli
Mangiare riso settimanalmente
lunghe passeggiate all'aperto